Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Il ristagno si verifica sempre quando il terreno immagazzina troppa acqua e questa non può defluire. Questo può essere il caso, ad esempio, di un'irrigazione eccessiva o di un forte acquazzone. Pochissime piante possono tollerare livelli elevati di umidità a lungo termine, di conseguenza le radici prima marciscono e alla fine l'intera pianta muore.

I ristagni d'acqua devono essere evitati a tutti i costi

Non funziona senza drenaggio

Per questo motivo, un drenaggio efficace non è assolutamente necessario solo nei letti rialzati: se il drenaggio dell'acqua non funziona, il letto sarà presto letteralmente sott'acqua. Per evitare ciò, l'acqua in eccesso deve sempre poter defluire all'esterno, anche sui letti senza contatto con il suolo, come quelli su un balcone o una terrazza. Ci sono varie possibilità.

Prevenire il ristagno d'acqua nei letti rialzati che sono a contatto con il suolo

I letti rialzati con contatto con il suolo sono generalmente letti aperti nella parte inferiore e separati dal terreno del giardino solo da un filo di arvicola. Questi letti sono completamente privi di problemi in termini di drenaggio dell'acqua, purché si tratti di un letto rialzato ben stratificato. Un tale letto rialzato di compost ottiene uno spesso strato drenante come strato inferiore, che non dovrebbe in nessun caso essere ridotto o addirittura omesso. Anche se non vuoi allestire un grande letto rialzato come letto di compostaggio, ma vuoi solo riempirlo di terra, il drenaggio è essenziale. Per questo, gli strati inferiori del letto sono:

  • spessi blocchi di legno o tronchi
  • rami e sterpaglia tagliati grossolanamente
  • trucioli di legno

Questo strato dovrebbe essere il più spesso possibile: migliore è il drenaggio. Al posto del legno, puoi anche usare pietre, come ciottoli o blocchi di cemento con fori (i cosiddetti mattoni forati).

Prevenire il ristagno d'acqua nei letti rialzati senza contatto con il suolo

Più problematico è il drenaggio nei letti rialzati senza contatto con il suolo, ad esempio un lettino sul balcone. Anche qui l'acqua deve poter defluire all'esterno, per cui esistono vari metodi. Probabilmente il più semplice è installare uno o più tubi di drenaggio, già disponibili in piccole misure (a partire da DIN 50). L'acqua che scorre può, ad esempio, essere raccolta in un contenitore aggiuntivo, ad esempio in un secchio sottostante. Un tubo del filtro di drenaggio assicura che il foro di scarico non si insabbia e quindi non si ostruisca. Per i letti rialzati c'è un'altra opzione:

  • Posiziona una o più scatole forate nel letto rialzato.
  • A seconda delle dimensioni della scatola, sono molto adatti cestini per la spesa o cesti per la biancheria.
  • Riempi questi cestini con materiale drenante e terra.
  • Piantali.
  • Sollevare periodicamente i cestelli per eliminare l'acqua in eccesso.

Consigli

L'acqua in eccesso che viene catturata può essere utilizzata come fertilizzante perché ha lavato via i nutrienti dal letto.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: